• slide1
  • slide2
  • slide3

Cicloturismo a Ferrara

bacchelli mulino

il cicloturismo torna a scuola

Descrivere percorsi adatti al cicloturismo e il territorio che gli dà vita, non è possibile senza attraversarlo e conoscerlo. Bene ha fatto la Provincia di Ferrara ad organizzare Lezioni di di Territorio 2012.Forse non è a scuola che impariamo per la vita, ma lungo la strada di scuola” (H. Boll).

con la collaborazione di logo ilgiardinodirebecca

Mettendo insieme strada e scuola, nasce un connubio particolare per imparare: attraverso questa alleanza, sento, vedo, vivo. Insegnanti di questa arte delicata sono state le guide. Esse, penetrando nel territorio, ricche delle fondamentali conoscenze, hanno avuto il pregio di emozionare gli studenti lasciando capire che loro stesse si erano già emozionate mille volte in precedenza. Insegnanti sono stati pure i componenti dello staff dell' Ufficio Turistico della Provincia che hanno messo a disposizione entusiasmo e organizzazione ottenendo come risultato rapporti e relazioni sinceri del gruppo studenti. Ma lasciatemi dire che la  vera Maestra è stata la bicicletta. Umilmente ci ha accompagnato nel percorso di apprendimento, permettendo di percepire e capire la lezione in perfetto relax. Senza questo mezzo, silenzioso e impropriamente detto lento, non sarebbero possibili scoperte e soprattutto le relazioni che le lezioni hanno favorito. La prima lezione, ha attraversato il centro della città per raggiungere l'area Terraviva, azienda agricola biologica e biodinamica, gemma rara di campagna all'interno delle mura. Con l'attraversamento poi sulla ciclo-pedonale delle mura, si è  voluto mettere in evidenza uno di quei momenti sorprendenti e che lasciano il segno anche ad un cicloturista esigente. Il sole filtrava tra i grandi alberi elargendo luci e ombre: scene che si incidono prima nel cuore e poi nei pixel della fotocamera. Anche il Parco Urbano, attraversato successivamente, offrì il suo fascino lasciando intravedere la verde progettualità, le attrezzature sportive del CUS e il canale che scorre al suo fianco. Furono ancora i filari di pioppi e grandi alberi ad attrarre l'attenzione poco più avanti. Con le coltivazioni, ordinate e geometriche di campi e orti, accompagnarono il gruppo lungo l' ordinata periferia fino alla frazione di Francolino: un tratto di ciclabile con garanzie di sicurezza (se si escludono alcuni attraversamenti  ben segnalati). E' infine il grande fiume Po, che si raggiunse dopo la sosta all'Agriturismo La Strozza, la lezione principale di oggi. Le emozioni che arrivavano a tutti gli alunni collegati via auricolare, aiutavano ad amare l' argine e la golena che sono vita per animali e persone. Quello che si imparò strada facendo, fece nascere la voglia di tornare in quei luoghi prima del sorgere del sole per percepire il canto di mille uccelli che alzano il loro concerto rivolto all'aurora nascente. Si imparò  a riconoscere la flora, spontanea o coltivata. Ci fu spazio per rivivere la battaglia di Polesella vinta dai ferraresi contro i veneziani: ferita che ancora brucia nel cuore degli ex padroni del mediterraneo. Guardarsi attorno era come leggere un grande libro le cui pagine più belle erano già state scritte da Bacchelli.

Esse ci venivano incontro per raccontarsi e ricordarci che per scoprire i mulini “bisogna andare apposta a cercarli, nella vastità molle e potente del fiume serpeggiante” dove sono nascosti “da un ciglio d'argine, da un lembo di golena boscosa”. Giunse così il tempo e il luogo di gustare il sapore  del pane la cui farina veniva macinata e si macina ancora nel “mulino del Po”. Parafrasando Rudolf Steiner si può concludere: “Sviluppa l' entusiasmo alla conoscenza, la capacità di amicizia, la sensibilità alla bellezza, l'interesse per il prossimo. Cresci”. Insegnanti, alunni e Maestra uscirono dalla lezione a pieni voti, dopo aver percorso con la motonave il rientro a Ferrara. Ritorno non  silenzioso come fu lo scorrere delle ruote sull'argine, al mattino.

http://www.ferrarainfo.com/it/      www.ferrarabikelovers.it

CICLOTURISMO A FERRARA, MULINO SUL PO, LEZIONI DI TERRITORIO,

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna