• slide1
  • slide2
  • slide3

Budapest in bicicletta

titbudapest

Cicloturismo a Budapest

relax by bike

Attraversata dalla lunga via ciclabile denominata Eurovelo 6 (Nantes-Odessa), la città Budapest si presenta all'appuntamento con il turismo in bicicletta, ben organizzata e sorprendente. In Ungheria le piste ciclabili stanno crescendo ma anche le strade "amiche dei ciclisti", contrassegnate da un simbolo verde e poco trafficate, si prestano bene al cicloturismo.

Banner di FlixBus 728x90

Il territorio, prevalentemente pianeggiante e con dolci rilievi, è ideale per chi vuole scoprire il Paese pedalando. La Vienna-Budapest lungo il Danubio (Donauradweg) è forse la via ciclabile più conosciuta e frequentata, Può essere percorsa con facilità anche da gruppi o da famiglie. L'ospitalità che offre accontenta ogni tasca. Numerosi ostelli bike friendly. La rete delle ciclabili di Budapest si fa subito notare. Più di trecento i chilometri percorribili in bici in questa città. I ciclisti sfrecciano con estrema sicurezza su libere corsie, spesso bidirezionali, occupate talvolta da oziosi turisti pedoni, non abituati al rispetto della corsia preferenziale (italiani per primi). Dotati di buone biciclette, nuove e ben attrezzate, vestono normalmente il casco, non sono soliti disturbare suonando pur dotati di campanello, e di sera muniti di segnalatori visivi danno una immagine di buona sicurezza. Si fanno notare, ahimè, anche per la mascherina (nera con filtri esterni) che molti indossano per la presenza di abbondanti polveri. Le ferrovie urbane HEV hanno scompartimenti dove vengono ospitate poche bici e le carrozze sono segnalate esternamente. La pista più grande è quella lungo Andràssy ùt, la via più grandiosa della capitale da dove si può iniziare la visita della città partendo dal parco che ospita la piazza degli Eroi. La città ha un fascino unico tra le capitali europee e grandissima parte delle sue opere sono sotto il patrocinio dell'Unesco. Scoprire tutto questo in bicicletta mette una particolare emozione.

Sull'isola Margherita ci sono noleggi di biciclette così come nel Parco Municipale. Un po' ovunque è possibile notare i rent a bike dove 2000-3000 Fiorini Ungheresi sono sufficienti per una mezza giornata. Non ci sono formalità, basta solo un documento. Vengono organizzati anche itinerari di gruppo in bicicletta. Budapest su l versante ciclabilità è già più europea di tante altre città. E' reperibile la Carta dei Percorsi ciclabili di Budapest, con descrizioni e cartine; la più utile si chiama Kerékparral Budapest Kornyéken con diverse descrizioni dei dintorni della città. Se durante il giorno non finireste mai di circolare in questa città dove Re e Imperatori hanno plasmato monumentali edifici, alla sera con la vostra amica (non importa sia la bicicletta), passeggiare lungo il Danubio, (riva destra o sinistra non conta), sarà più rilassante di un bagno alle storiche Terme Rudas.

 

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna