• slide1
  • slide2
  • slide3

Ciclovia della Valle Aurina

D P1760700 DSC07907 tauferer ahrntal radweg bei uttenheim

La ciclabile è considerata

una diramazione della più lunga

e importante Pusterbike

 

D P1760589 ahr auen bei uttenheim Questo bellissimo itinerario in bici, attraversa una delle aree più misteriose e caratteristiche dell’Alto Adige. La Ciclovia della Valle Aurina è un itinerario di media difficoltà che può diventare elevata a seconda del senso di percorrenza con il quale si affronta e il luogo ove si vuole arrivare. Il punto di maggior altezza va a sfiorare i 1600 metri. La Valle Aurina si presenta come una vallata circoscritta che si estende fino alle primissime vette dell’Austria, (Alti Tauri) ed è considerata una delle valli meno contaminate di tutto l'Alto Adige . Questo deriva dal fatto di essere circondata da un elevato numero di montagne, oltre 80, che raggiungono e superano i tremila metri di altitudine, e per questo motivo ha mantenuto inalterati usi, costumi e tradizioni delle popolazioni alpine. Val Pusteria (Pustertal) e Valle di Tures (Tauferer Tal) sono genitori e parenti stretti di questa valle. La ciclabile è considerata una diramazione della più lunga e importante Pusterbike (S. Candido – Rio Pusteria) che la incrocia a Brunico. Da Brunico a Campo Tures la ciclabile è indicata e adatta anche alle famiglie con bambini e può avere come scopo finale anche la visita delle cascate di Riva o di Castel Tures.

D P1760616 pusterbike tauferer ahrntal radweg bei uttenheim

Partendo da Brunico (835 m. slm), il percorso segue la direzione nord ed è facilmente individuabile percorrendo Via Andreas Hofer dove è presente la corsia preferenziale fino a raggiungere la località di San Giorgio. Un percorso di campagna abbandona la strada principale e percorrendo stradine che lungo campi e prati della valle, raggiunge il paese di Gais. Attraversa il centro di Gais, si avvicina al laghetto e alla piccola zona produttiva, per seguire poi il corso del Rio Aurino fino a Villa Ottone, proseguendo poi in direzione Caminata di Tures. Attraversato il Rio la ciclabile taglia la valle per raggiungere il paese di Campo Tures, capoluogo del comune. Castello (visitabile) e le vicine Cascate di Riva sono i punti finali per una biciclettata in famiglia. Proseguendo si può raggiungere Lutago in Valle Aurina, seguendo leD P1760737 burg sand in taufers indicazioni ciclabili che su stradine forestali e percorsi ciclopedonali portano alla stazione a valle della funivia Speikboden prima e al paese di Lutago (1000 m. slm) poi. La valle Aurina si percorre in salita e offre le sue bellezze in un percorso percorso realizzato a tratti su strade secondarie o tratti percorribili sulla strada principale. Si raggiunge così San Giacomo, e poi lungo la strada principale fino a Predoi e Casere (1600 m). La vallata presenta oramai le sue caratteristiche di valle senza sbocco e davanti troneggiano tutte le vette oltre i 3000 che segnano i confini naturali e geografici con l’Austria. Il monte più famoso è la Vetta d’Italia considerato il punto più settentrionale d’Italia. Su strada sterrata, con piccolo sforzo, si può raggiungere da qui la chiesetta di Santo Spirito, alla chiusura della valle, luogo suggestivo con le vette degli Alti Tauri come sfondo. Ampio spazio coperto è dedicato alla storia e alle bellezze della valle presso lo spazio espositivo dell’Ente Turismo a Casere. Con le dovute cautele, il percorso può essere effettuato anche durante la stagione invernale (con abbigliamento adatto realizzato con tessuti, che consentono di muoversi con agilità senza stancare eccessivamente i muscoli e garantendo una conservazione idonea dell’energia durante la passeggiata o la pedalata. Il ciclista Filippo Pozzato è un testimonial della linea vita dei prodotti Carvico.

Itinerario e distanze: Brunico, Campo Tures (km 18), Lutago ( + 5 km), Casere (+ 23 Km). Fondo stradale quasi interamente asfaltato con brevi tratti lungo strade secondarie. Adatto anche per escursioni di più giorni.

 

val aurina 1La chiesetta del Santo Spirito a Casere, nel comune di Predoi, è considerata in assoluto il simbolo della Valle Aurina. Posta sul finire della strada asfaltata si tratta di una delle chiese più antiche di tutta la valle e dell'intero Alto Adige. Fu infatti costruita nel 1455 in stile tardogotico, con un lungo e grosso campanile a punta dal tetto rosso, caratteristico quando immerso nella neve. Questa cappella fu, nel Medioevo, luogo di preghiera per molti minatori tirolesi ed austriaci che attraversavano il passo dei Tauri per arrivare a Salisburgo e, molto spesso, cercavano rifugio e ristoro proprio in questa chiesetta o nella vicina osteria Casere (Rasthaus Kasern) nell'agglomerato di case di Casere. Quella stessa locanda, all'epoca l'unico punto di ristoro prima delle ardue ascese alle confinanti Alpi della Zillertal, è ancora esistente ed è stata rimodernata nei secoli fino a divenire quello che oggi è il Berghotel Kasern.

val aurina 2


StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna