• slide1
  • slide2
  • slide3

Valle d'Aosta

Giro della Valle bici su strada 3

Cicloturismo in Valle d'Aosta

In lungo o in alto, purché in bicicletta.

“Scegli un rapporto speciale, scegli la Valle d’Aosta per le tue vacanze in sella alle due ruote, con gli amici, la tua squadra, in famiglia: in Valle d'Aosta tutto ruota intorno a te”.

E’ questo lo slogan sul quale la Valle d’Aosta ha costruito la sua offerta ciclo-turistica per la prossima stagione estivo-autunnale. Montagne di chilometri nella terra del Giro d'Italia e del Tour de France, dei sentieri d’alta quota e dei tre bike park, lungo le strade che hanno reso leggendario il ciclismo, tra scenari mozzafiato, tra castelli e vigneti, colli e rifugi, in compagnia di cultura e gastronomia. Per quanti sceglieranno questo tipo di vacanza “a due ruote” ci sarà la possibilità di essere accolti e ospitati nei Bike Hotel, dove ogni ciclista potrà trovare servizi specializzati e personalizzati, l’attrezzatura per il lavaggio, la manutenzione e la riparazione delle biciclette, con locali dedicati alla custodia dei mezzi. Alimentazione specifica o pranzo al sacco su richiesta, servizio di lavanderia e asciugatura degli indumenti saranno le altre prestazioni di qualità offerte.

Ciclabile Pollein foto Enrico Romanzi-4465

E l’offerta spazia davvero in lungo e in alto. Arte, cultura, enogastronomia, divertimento, svago e sport sono le opportunità che si presentano a chi deciderà di percorrere i chilometri della pista ciclo-pedonale che unisce Sarre a Fénis, transitando per Aosta e altri 9 comuni, in quello che si presenta come un vero e proprio comprensorio fluviale sportivo-ricreativo, che consentirà di pedalare tra i castelli di Sarre e Fénis, attraversando vigneti, frutteti, reperti archeologici, mura romane e aree verdi attrezzate. Lungo un percorso pianeggiante che segue il letto della Dora Baltea, offrendo un nuovo e non abituale punto di vista da cui ammirare il fondo valle, sarà infatti possibile scegliere dove iniziare e terminare la propria pedalata, accedendo da uno dei punti principali di ingresso delle aree verdi esistenti, dove sarà possibile trovare, oltre alle zone parcheggio, fontanelle per acqua, attrezzature sportive (campi da tennis, campi da calcio, da golf, piscine, ecc.) e punti ristoro (bar, ristoranti, ecc.).

Bici Aymavilles foto Enrico Romanzi-4367

Per gli amanti della strada, si presentano opportunità davvero ghiotte. Ripercorrere le classiche tappe del Giro d’Italia e del Tour de France (storia del ciclismo sulle strade della valle), transitando, per Arvier, dove il ciclismo incontra la Storia. Questo è infatti il comune che ha dato i natali a Maurice Garin, il primo vincitore del Tour de France. Nato ad Arvier il 3 marzo 1871 si è aggiudicato la Grande Boucle nel 1903 (dopo che a 13 anni era emigrato in Francia come spazzacamino). Se ancora adesso la corsa mette i brividi, all’epoca si snodava su 280 km di sassi, pavé e fango, con biciclette che pesavano almeno 12/16 kg e potevano contare solo su un unico freno. Da allora il Tour è transitato in Valle tre volte: nel 1949 quando la tappa che ebbe come starter d’eccezione proprio Maurice Garin fu vinta da Fausto Coppi; nel 1959 con la vittoria di Ercole Baldini, Campione del Mondo in carica e nel 2009, con la tappa Martigny–Bourg St-Maurice, vinta da Miguel Astarloza. La Valle d’Aosta è anche la patria del Giro d’Italia. La corsa in rosa ha infatti solcato le strade della piccola regione alpina ben 20 volte, vedendo trionfare, tra gli altri, Charly Gaul (1959), Eddy Merkx (1968), Gianni Bugno (1996), Ivan Gotti (1997).

Tutte le info su www.loveadv.it

 

Proposta - Strade della leggenda, anche tu come i campioni

Percorrere le salite leggendarie dei campioni del Giro d’Italia e del Tour de France, liberarsi nelle ampie vallate, affrontare i valichi in quota dai nomi celebri come il Grande e il Piccolo San Bernardo o il Colle San Carlo:  questa la vera sfida dell'itinerario.

Durata: 6 giorni - 7 notti

Prezzo a persona: da € 529 (gruppo minimo 4 persone)

 Info e prenotazioni

Club Bike Valle d’Aosta

1° GIORNO CHATILLON ST. VINCENT – COGNE

Distanza 50 km. Percorso sulla strada della Tappa dell’85 ST-VINCENT – COGNE vinta da Hampsten (USA). Tempo di percorrenza circa 3 ore.  Arrivo a Cogne.

 2° GIORNO COGNE – COURMAYEUR

Distanza 49 km. Percorso sulla strada della Tappa del ’59 AOSTA – COURMAYEUR vinta da Gaul (LUX). Tempo di percorrenza circa 3 ore. Arrivo a Courmayeur

 3° GIORNO COURMAYEUR - MORGEX-COLLE SAN CARLO-LA THUILE-SAINT PIERRE

Distanza 27 km. sino a La Thuile + 33 km sino a Saint-Pierre. Percorso sulla strada della Tappa del 2006 (Alessandria - Morgex - Colle San Carlo - La Thuile), Tappa vinta da Piepoli (ITA). Tempo di percorrenza circa 4 ore suddivise in due tratte. Pranzo Energy a La Thuile

4° GIORNO ST. PIERRE– PILA

Distanza 41 km. Percorso sulla Tappa del ’91 AOSTA-PILA e Tappa dell’87 COMO-AOSTA Tappe rispettivamente vinte da Millar (UK) e da Bolts (D). Tempo di percorrenza circa 3 ore. Arrivo Pila 1.806 m. Quota di partenza m. 570 Quota di arrivo 1.806 m Dislivello 1.262 m. Pendenza media 6,7% Pendenza massima 13%

 5° GIORNO PILA – GRAN SAN BERNARDO

Distanza 68 km.Percorso sulla strada della Tappa del 1973 GINEVRA – AOSTA. Tappa vinta da Merckx (BEL).Tempo di percorrenza circa 3.30 ore. Pendenza massima 11,4. Arrivo Colle del Gran San Bernardo 2.473 m.

 6° GIORNO GRAN SAN BERNARDO – CERVINIA

Distanza 54 km. Percorso sulla strada della Tappa del ’97 RACCONIGI-BREUIL (Tappa vinta da Gotti (ITA)) e della Tappa del 2012 CHERASCO CERVINIA. Tempo di percorrenza circa 3.30 ore.

Arrivo Cervinia

aosta lungo dora

In qualsiasi momento uno dei ciclisti sentisse la necessità di accorciare la tappa i clienti potranno essere sistemati in Bike Hotel del fondo valle.

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna