• slide1
  • slide2
  • slide3

Perchè vado in bicicletta?(2)

bici alimenti

 

 

Perchè vado in bicicletta?

opinioni da tutto il mondo

 

 "Vado in bici perché la mia bicicletta mi ha portato a così tanti posti meravigliosi di incredibile bellezza. Discese, piste ciclabili, oltre le montagne, lungo gli oceani e laghi, attraverso il deserto,

 in diversi momenti del giorno e della notte. Tutti catturati nella mia memoria per sempre. Vado in bici perché il ciclismo mi trasforma fisicamente e mentalmente, perché il ciclismo e il cicloturismo mi hanno dato momenti speciali con la famiglia. Mi hanno permesso di incontrare alcune persone incredibili e mi permettono di estendere le mie amicizie in modo esponenziale. Pedalo per cause speciale della gente come Jason, che ha donato il suo rene a suo padre. Pedalo per gente come Bobby, che è un destinatario del trapianto multiplo, è legalmente cieco, e corse in tutta l'America con un atteggiamento contagioso e stimolante. Pedalo per gente come Connor, che vuole disperatamente condurre una vita normale, ma è nato con una malattia renale, anche se la sua forza di volontà e la determinazione lo hanno portato in tutta l'America all'età di 12 anni. Persone come queste che hanno una nuova chance di vita, mi ispirano, e ricordano a noi di non dare mai la nostra salute per scontato. Le mie realizzazioni personali nel ciclismo mi danno forza e coraggio per la vita di tutti i giorni. Pedalare fornisce solitudine, equilibrio e passione, ed è un guaritore, un medico, un allenatore. Ma l'aspetto più importante di questa azione è che è divertente e mi fa sentire giovane. " (Dave Stoker)

 

"Vado in bici per essere migliore. Sicuramente non migliore del ragazzo più veloce e forse non migliore di te, ma meglio di quanto non fossi ieri o l'anno scorso. Questo è tutto ciò che conta davvero. Se si è disposti a lavorare duro abbastanza sarete ricompensati. Magari nella vita fosse tutto così semplice. " (Jim Tiffany)

 P1050456

"Ho avuto un trapianto di rene 23 anni fa. Sin da allora io non volevo lasciare niente nella mia vita che impedisse di goderla, per non parlare di un trapianto di rene. Fui fortunato di averlo ottenuto da mio fratello. Ripagarlo per avermi dato una seconda possibilità di vita io pedalo e sollevo pesi per mantenermi in salute. Non lasciare mai che qualcuno dica he non puoi più fare nulla in questo mondo. Puoi essere quello che vuoi essere. Ho 46 anni ora e ho intenzione di programmare questo per il resto della mia vita. Mantenetevi sani, amici miei, compagni di bicicletta! Questo è perché vado in bicicletta". (Kevin Hatton)

 

"Vado in bicicletta perché mi impegno per ottenere la conquista di una collina. Pedalo per la libertà di essere là fuori, sentendo la luce del sole sul mio viso. Pedalo perché equilibra la mia vita, quando il mio mondo è pazzo. Vado in bici perché calma la mia anima e rischiara la mia mente. Pedalo perché quando sono sulla bici, non ci sono scuse o spiegazioni. Pedalo perché a volte mando a farsi fottere 100 miglia… più di tutto. Pedalo perché mi rende felice". (Elizabeth Jennifer Kraeger)

 

"Vado in bici per un paio di motivi, uno è la mia costante buona salute. Nel 2007 pesavo 425 £. Ho girato tutto intorno con la dieta e il ciclismo. Ho ottenuto il mio peso fino a 202 £. Punto più basso, ma da allora ho acquisito ancora peso che avevo perso, ma attualmente sono sulla via del ritorno verso il basso. Quindi per me il ciclismo è molto importante. Vado anche in bicicletta per i buoni sentimenti che ti dà. Come quando sei esaurita, ma continui ancora finché è necessario e vedi qualcosa. Forse è il riflettersi della luce solare sul lato di una parete di roccia quando arrivi dietro una curva, e l'acqua e la nebbia sono ancora fumanti mentre ti stai avvicinando. Ti crea una scossa nel sistema e magari anche una lacrima nel momento in cui ti rendi conto a cosa stai assistendo. E’ semplicemente bellissimo e ti ispira a spingere quando altrimenti non potresti farlo ".(Jeff Chupp)

 P1050582

"Vado in bici perché c'è un mondo là fuori oltre le auto, la televisione e le preoccupazioni della giornata. Andare in bicicletta è un modo per sperimentare qualcosa dentro di me che si sente vicino alla parte più alta di quello che sono." (Anthony Ballard, Tampa, FL)

 

"Vado in bici perché mi sono rotto il collo 3 anni fa in un incidente di sci e ho dovuto, sostanzialmente, iniziare la mia attività fisica da zero. Dopo che ero abbastanza forte per fare yoga e arti marziali miste, volevo uscire dalla palestra e mantenere il mio allenamento cardiocircolatorio. E’ per questo che pedalo, per il mio cuore e polmoni. Il Ciclismo mi fa sentire così forte. Il cicloturismo mi fa sentire libero come un uccello. Pedalare mi porta in molti posti e posso godere la vista e i profumi lungo la strada. Pedalare mi ha restituito amici di lunga vita che ho ora posso considerare di famiglia. Andare in bicicletta ha salvato mio figlio nel modo di prendere la sua vita e gli ha mostrato che la vita è davvero tutto. Io non posso immaginare la mia vita senza la mia bicicletta. QUESTO è perché vado in bici. " (RaRa Garone)

 

"Sono sorpreso di quello che sto scrivendo, perché mi fa male ancora tutti i giorni (2 giorni fa, mi sono svegliato urlando e in sudore freddo), ma come tutti qui, mi piace andare in bicicletta. Nel 1999 ho avuto un intervento chirurgico ad un occhio che è andato terribilmente male, entrambe le mie cornee fuse con il laser. MI ha lasciato una visione terribile e con complicazioni. Ho perso tutta la visione nel mio occhio sinistro, questo è stato un incubo. la mia vista era così pazzoide che poteva cambiare in ogni situazione di luce diversa. Potevo vedere solo la metà di una persona a 15 piedi di distanza (una metà era per metà scuro e uno era un po' a fuoco). Non potevo leggere o guardare la TV a causa di questo problema. Emotivamente ero un disastro. Ma continuavo a camminare e una sorta di pedalare quando potevo sognando per tutto il tempo di tornare al ciclismo come lo avevo conosciuto e amato in passato. Poi ho trovato un nuovo tipo di lente che rimodellando la cornea e poté cambiare visione senza ulteriore intervento chirurgico (che sarebbe stato troppo rischioso). Per farla breve, dopo circa 6 anni la mia visione ha iniziato a migliorare. Ora vedo abbastanza bene. Abbastanza bene da pedalare tutti i giorni. Quindi, perché vado in bicicletta? Per dimenticare tutto di questa lotta passata e pedalo per la speranza di un futuro migliore. Pedalo per rimanere forte e sano. Vado in bici per scacciare la frustrazione e l’amarezza. Vado in bici per sfidare le ripide colline e montagne difficili che possono sembrare una lotta, ma sono nulla in confronto ai problemi di salute. Non è forse il motivo migliore? Spero vivamente di "vedere anche voi là fuori!" (Tim Wilkins)

P1050165

leggi prima parte

leggi terza parte

leggi quarta parte

StampaEmail

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna