• slide1
  • slide2
  • slide3

Premio Mobility Manager

Primo Premio Nazionale MObility Manager

 

Il riconoscimento assegnato all' Università degli Studi di Verona al I° Premio Nazionale Mobility Manager, premia la creatività ed impegno di Marco Passigato.

Ai contenuti che hanno portato al successo è giusto dare la massima visibilità e dovrebbero essere inseriti in un programma di informazione "pubblica", continua e stimolante, destinata a costituire sollecitazione e promozione di un diverso concetto del muoversi e quindi di vivere.


Anche far conoscere tutti i nominativi dei partecipanti al concorso, che in altri modi e altri luoghi condividono la costruzione di questa nuova cultura, sarebbe una opportunità per tutti.
Mi auguro che da esperienze, iniziate come pilota, nascano progetti largamente condivisi.
Complimenti vivissimi e buona strada.


Premio Nazionale Mobility Manager
Menzione Speciale all'Ateneo di Verona

 

Sabato 29 ottobre presso la Manifestazione Ecomondo all'interno della Fiera di Rimini si sono svolte le premiazioni del 1° Premio Nazionale Mobility Manager coordinato da Euromobility, associazione del Mobility Manager italiani.
Il Premio Nazionale Mobility Manager è un concorso volto a premiare le buone pratiche di mobility management maturate in Italia; scopo dell'iniziativa è quello di incentivare la mobilità sostenibile in ambito urbano e suburbano, mettere a confronto e pubblicizzare i migliori risultati e diffondere le migliori iniziative presso Enti pubblici e aziende private italiane.
I partecipanti sono stati circa una trentina suddivisi in tre categorie: Mobility Manager di Area (comuni o province), di Azienda e Istituti scolastici e Università. A quest'ultima categoria hanno partecipato 6 Università.
Menzione Speciale ha ricevuto l'Università di Verona per le iniziative attuate, finanziate e programmate che sono:
Attuate la realizzazione di forme di comunicazione per creare sensibilizzazione: i poster, il sito internet, i messaggi al personale;
la campagna di promozione dell'autobus con pubblicazione di linee e distribuzione di orari;
la campagna di promozione della bicicletta e la realizzazione del cicloparcheggio coperto e videosorvegliato;
adesione alle iniziative del 22 settembre "giornata europea senz'auto;
partecipazioni alle attività di Agenda 21 ed al piano degli orari;
Finanziate e di prossima attivazione
incentivazione all'uso del TPL Trasporto Pubblico Locale istituendo il Ticket Trasporto;
telelavoro, attività già in corso, da estendere anche a finalità di Mobilità Sostenibile per dipendenti che abbiano mansioni telelavorabili e abitano lontani;
primi interventi di comunicazione per promuovere i valori e gli esempi di successo;
Programmate
sperimentazione del Car - Pooling (uso condiviso dell'auto privata)
successivi interventi di comunicazione per promuovere i valori e gli esempi di successo sulla mobilità sostenibile;
collaborare con il Comune per potenziare il sistema di prestito bici in Stazione di Porta Nuova;
acquisto di una bicicletta elettrica per l'Amministrazione centrale.
Il riconoscimento attribuisce valore all'attività svolta e mette in luce l'impegno dedicato costituendo uno stimolo a diffondere le esperienze realizzate, alcune delle quali si possono considerare esperienze pilota.
Il premio rappresentato da una targa è stato ritirato dal Mobility Manager dell'Ateneo ing. Marco Passigato.
Le attività per la Mobilità Sostenibile rientrano nei servizi che l'Università di Verona attua per migliorare la vita quotidiana dei propri studenti e dipendenti nell'ottica di promuovere stili di vita socialmente responsabili.

StampaEmail