Beatrice Filippini

Ciaobici pedalande Beatrice filippini 2

Beatrice Filippini è un infermiera di terapia intensiva. A 27 anni mentre lavorava a Londra ha deciso licenziarsi per inseguire un sogno: pedalare in Sud America. In 10 mesi ha percorso in solitaria 11.500 km.  Partendo dalla punta più a nord della Colombia è arrivata fin dove la strada più australe del mondo si interrompe (Puerto Williams, Cile).

 

Il tutto con la bici che l’accompagnava dai tempi dell’università: una pieghevole rossa 3 marce. Dopo pochi giorni, è stata derubata dello zaino. Ripartendo con un bagaglio minimalista, ha proseguito attraversato le Ande (fino a 5.000 msl), Amazonia, deserti di sabbia e sale, Patagonia e Terra del Fuoco. Da metà percorso ha cercato di ridurre il suo impatto ambientale quasi a zero. Ha infatti mangiato prodotti di scarto dei negozi e supermercati e dormendo con la tenda. Ha supportato i pochi costi del viaggio cucinando e vendendo Empanadas nelle piazze dove si fermava. Questi numeri e informazioni dicono poco. Beatrice viaggiando ha toccato con mano l’accoglienza, solidarietà e bontà del popolo Sud Americano. Pur viaggiando sola, non lo è mai stata veramente. 

PedalAnde, il racconto di viaggio che trovate recensito in questo sito, è stato finito di stampare il 19 Aprile 2019.

ciaobici Beratrice filippini pedalande

Beatrice ha frequentato il liceo classico a Perugia, trasferendosi poi a Milano per la laurea d’infermieristica. Ha lavorato in Italia al carcere S.Vittore, spostandosi poi a Londra. Qui ha lavorato tre anni specializzandosi come infermiera di terapia intensiva. Mentre lavorava a tempo pieno ha completato un master in Area Critica (2016) e un Diploma in Malattie Tropicali (2018). Attualmente vive in Svizzera lavorando all’ospedale Universitario di Zurigo. Parla fluentemente Italiano, inglese e spagnolo. Il tedesco è in via di miglioramento. Beatrice cerca di vivere in modo sostenibile, leggero, non dimenticandosi di sorridere a chi incontra.

 

Fernando Da Re

Un cuore, due gambe e una bicicletta. In testa sempre la fresca vivacità di raccontare. Il risultato lo ritroviamo in questo sito da lui creato e portato avanti con l’entusiasmo e l’impeto dell’atleta che cerca risultati.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RIMANI AGGIORNATO!