Cinque per mille a chi lo do? Cicloviaggiatori unitevi.

Il cinque per mille dei cicloviaggiatori

In questo periodo di tasse da pagare, c’è un modo anche di donare per solidarietà.  A molti di voi, come allo scrivente, giungeranno numerose richieste di associazioni che intendono portare alla loro cassa il 5 per mille a disposizione di ogni contribuente. Pagare imposte sarà un impegno, ma donare sarà un sollievo. A molti cicloviaggiatori che ci leggono suggerisco l’allegato consiglio. Perché?

 

  • Chi lo chiede (non cito il nome ma molto conosciuto) è un cicloviaggiatore di lungo corso; ha percorso in lungo e in largo le Ande e l’America Latina;
  • È un medico che conosce i luoghi e le persone;.
  • È da tempo impegnato nell’associazione che propone; Associazione Colomitalia che finanzia la"Casa Estudiantil", un progetto di cooperazione internazionale all'educazione di minori svantaggiate in Bolivia;
  • Quest'anno la pandemia ha impedito di raccogliere una parte significativa dei fondi in altre occasioni; 
  • Si tratta di 80 ragazze dai 12 ai 18 anni che sono accolte e sostenute fino al diploma di scuola superiore.Vengono accolte per una scelta precisa SOLO LE RAGAZZE PIU' POVERE. Senza il nostro aiuto rimarrebbero in una situazione di marginalità sociale e spesso di violenza fisica, psicologia e sessuale, di degrado materiale e morale.

Per questo, se non avete già referenti che vi stanno a cuore, chiedo di assegnare il 5x1000 a questo progetto.

Basta inserire nell’apposita casella della dichiarazione dei redditi il 

codice fiscale 95118410240

In allegato il promemoria da stampare e portare con te o condividere. Grazie e un saluto. 

Immagine1

Fernando Da Re

Un cuore, due gambe e una bicicletta. In testa sempre la fresca vivacità di raccontare. Il risultato lo ritroviamo in questo sito da lui creato e portato avanti con l’entusiasmo e l’impeto dell’atleta che cerca risultati.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RIMANI AGGIORNATO!