Ostsee-Kusten-radweg, la ciclabile fino a Usedom

Ostseekusten-Radweg, da Warnemunde a Usedom

Quando la ruota della bici si arresta sul bagnasciuga del mare, i sentimenti assumono due caratteristiche: quella che rimanda al riposo e al benessere che il mare si presume possa dare, ma anche quella di partire, oltrepassare il confine visivo dell’orizzonte. Anche se i pensieri scivolano oltre, il bagnasciuga arresta la corsa dell’improprio mezzo e l’orizzonte rimane un insuperabile confine imposto.

Leggi tutto

Olanda, in bicicletta tra profumi e colori

Bulb fields in Netherlands, Campi  di tulipani in Olanda

La ciclabile dei profumi - Gli itinerari corrono tutti su vere e proprie piste preferenziali ciclabili a tutti gli effetti.

Leggi tutto

Isar, Altmulhtal, cicloturismo in Germania

Cicloturismo in Germania-500 km. lungo i fiumi Isar, Altmulhtal

Gli appassionati di "tours ad anello", con partenza ed arrivo nello stesso punto, hanno solo l'imbarazzo della scelta in Germania. Il tour che ho prima studiato e poi effettuato in Germania prevedeva la partenza e l'arrivo a Landshut. Con l'atlante delle mappe ciclabili edizioni Verlag Esterbauer ho selezionato i percorsi e richiesto le mappe. Un gioco da ragazzi.

Leggi tutto

Ciclabile del fiume Mur, itinerario in bicicletta

Ciclabile del Fiume Mur - Murradweg, austria in bicicletta

Ho scelto per la quinta volta l' Austria per i miei itinerari in bicicletta. L'ho scelta perchè oltre alle numerosissime virtù che tutti riconoscono a questo Paese (buonissime piste, rispetto per i ciclisti, economicità, paesaggi, accoglienza) in Austria non ho avuto mai sorprese. Mangiare, dormire, acquisti, treni, riparazioni, soste, sono operazioni che fai in perfetta tranquillità: senza mai sorprese.

Leggi tutto

Scottish Islands, 800 km in bicicletta tra le isole scozzesi

800 km tour of 13 Scottish Islands

Ho conosciuto John Hutchinson durante un viaggio in Scozia, non in bici stavolta. John ritornava dal suo tour delle 13 isole della Scozia, lui sì in bici. La soddisfazione apparteneva al suo sguardo. Osservandolo, lo paragonavo al mio solitario cicloviaggiare in Europa, in itinerari diversi, ma uguali nel modo in cui essi disegnano le pieghe del viso. Fu facile iniziare un discorso, più difficile proseguirlo, a causa della mia modesta conoscenza del suo idioma.

Leggi tutto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RIMANI AGGIORNATO!